La Juventus potrebbe ingaggiare Samardzic a zero

La Juventus potrebbe ingaggiare Samardzic a zero

La Juventus potrebbe avere l’opportunità di ingaggiare la stella dell’Udinese Lazar Samardzic a parametro zero quest’estate.

Il 22enne è stato una delle migliori rivelazioni della Serie A della scorsa stagione, che gli è quasi valso il passaggio all’Inter.

Il centrocampista aveva già effettuato le visite mediche, ma una disputa tra il padre e la famosa agente Rafaela Pimenata su commissioni e diritti di procura ha sabotato l’operazione.

A gennaio toccò al Napoli provare ad attirare il serbo nel Sud Italia, ma senza successo.

Samardzic – Juventus sempre più vicini

Nel frattempo la Juventus continua a monitorare la situazione e potrebbe sferrare un assalto estivo.

Secondo Calciomercato , i Bianconeri avrebbero la possibilità di prendere Samardzic a svincolo nel caso in cui l’Udinese dovesse retrocedere in Serie B.

Le Zebrette sono attualmente 17esima nella classifica di Serie A con 28 punti. Hanno iniziato la stagione con Andrea Sottil in panchina, prima di sostituirlo con Gabriele Cioffi. Eppure ieri è stato esonerato quest’ultimo, con Fabio Cannavaro nominato allenatore fino a fine stagione.

Dunque, come racconta la fonte, nel contratto di Samardzic è prevista una clausola che gli permette di rescindere il contratto con il club friulano in caso di retrocessione.

Ma anche se questo rappresenterebbe una spinta per la Juventus, il nazionale serbo non arriverà veramente “gratuitamente” di per sé, dato che suo padre e agente Mladen Samardzic avrà comunque una commissione significativa, soprattutto se suo figlio si separerà.

Nonostante sia stata una stagione difficile per l’Udinese, il centrocampista ha comunque contribuito con quattro gol e due assist in 28 presenze in Serie A.

Share this content:

1 commento

comments user
A WordPress Commenter

Hi, this is a comment.
To get started with moderating, editing, and deleting comments, please visit the Comments screen in the dashboard.
Commenter avatars come from Gravatar.

Commento all'articolo