McKennie sul pareggio della Roma: “Non contento del risultato, mi piacerebbe restare alla Juventus”

McKennie sul pareggio della Roma: “Non contento del risultato, mi piacerebbe restare alla Juventus”

Il centrocampista della Juventus Weston McKennie non è soddisfatto del pareggio per 1-1 di ieri sera maturato contro la Roma allo Stadio Olimpico.

Gleison Bremer ha risposto al vantaggio iniziale di Romelu Lukaku, e nessuna delle due squadre è riuscita a segnare dopo, nonostante una raffica di occasioni per entrambe le compagini.

Con una vittoria nella Capitale i bianconeri avrebbero potuto assicurarsi un posto nella prossima edizione della Champions League.

Tuttavia, il calendario li avvicina sempre di più al raggiungimento dell’obiettivo principale della stagione.

McKennie le sue parole a Dazn

Weston Mckennie è stato intervistato da Dazn. Le sue considerazioni:

Uscite con il rimpianto di non aver ritrovato una vittoria in trasferta che manca da tanto?
“Sì, è stato divertente oggi, ma c’è stato anche tanto lavoro da fare. Oggi abbiamo lavorato l’uno per l’altro, abbiamo avuto diverse occasioni e non abbiamo segnato. Non siamo contenti però, avevamo bisogno di una vittoria”.

Cosa è cambiato dalla prima parte di stagione alla seconda?
“Grazie per la domanda in inglese (ride, ndr). I giocatori sono più stanchi, anche mentalmente ora. Forse all’inizio tutti lottavano e andavano su tutti i palloni, ora è più difficile perché è la fine della stagione e siamo stanchi. Ma non è che dessimo per scontato giocare nella Juve, abbassando le performance. Siamo anche un po’ sfortunati in alcune situazioni”

Come vedi il futuro tuo e della Juventus?
“Ho ancora un anno di contratto, il discorso rinnovo è all’ordine del giorno e i miei agenti stanno parlando con la Juve. Spero di rimanere. Penso al team, ovviamente vogliamo tornare a vincere lo Scudetto. Essere parte e tornare protagonista della Champions League, com’era prima alla Juventus. Come racconta la storia”.

Share this content:

Commento all'articolo