L’infortunio di Scalvini potrebbe accelerare la trattativa per Koopmeiners

L’infortunio di Scalvini potrebbe accelerare la trattativa per Koopmeiners

L’infortunio di Giorgio Scalvini potrebbe essere un elemento d’aiuto per la Juventus nel tentativo di assicurarsi la firma di Teun Koopmeiners.

Sfortunatamente, il giovane difensore ha riportato un infortunio al legamento crociato anteriore nell’ultima partita di Serie A della stagione contro la Fiorentina.

Il 20enne resterà fuori dai giochi per almeno sei mesi, rinunciando anche ad Euro 2024 in favore di Federico Gatti.

Il difensore bianconero, però, non è l’unico che in società potrebbe approfittare della sfortuna di Scalvini. L’infortunio del giovane difensore della Dea potrebbe cambiare i piani di mercato dell’Atalanta, aprendo le porte ad un accordo con la Juventus per Koopmeiners.

I neroazzurri ora avranno bisogno di un sostituto in difesa mentre Scalvini inizierà il suo lungo percorso di recupero. Pertanto, La Dea potrebbe essere più propensa ad accettare Dean Huijsen come contropartita nell’operazione Koopmeiners.

I bianconeri spingono per ingaggiare il centrocampista olandese quest’estate: l’Atalanta per l’attaccante richiede una cifra vicina ai 60 milioni di euro.

La Vecchia Signora però cerca di inserire come pedine di scambio i giovani, primo fra tutti Huijsen, per tirare giù il prezzo del cartellino.

Il 19enne è uno dei giovani difensori più promettenti della Serie A. Ha trascorso la seconda metà della stagione in prestito alla Roma, e ora tornerà a Torino in estate dove sarà valutato attentamente da Thiago Motta.

Hujsen è corteggiato anche da Newcastle United e Borussia Dortmund, ma non è da escludere un passaggio a Bergamo nell’ambito di un’operazione più ampia con la Dea.

Share this content:

Commento all'articolo